CRONACA DALLA TRIBUNA JULIA FVG - HVM LIONS

JULIA FVG - HVM LIONS visto dalla tribuna

Ore 6.45. Alba livida e uggiosa. Tutti in partenza per la seconda partita dei Lions U19 in terra friulana. Le previsioni meteo sono pessime ma l’umore è alto tra i nostri ragazzi che non vedono l’ora di affrontare la prima trasferta del campionato e bissare la vittoria del precedente incontro. Ci aspettano i JuliaFVG, squadra rocciosa che ha dato buona prova di sé battendo nella prima giornata i Giants Bolzano.

Non c’è che dire. Si sta formando un bel gruppo non solo tra gli atleti ma anche tra i supporters, soprattutto i papà, che si sono subito organizzati per una trasferta culinaria nelle campagne friulane. Dopo circa due ore di viaggio – non troppo rilassante soprattutto per i passeggeri delle prime file – fermata all’autogrill, croce e delizia degli italiani in autostrada. Sosta prevista mezz’ora, ma il servizio disorganizzato allunga i tempi. Pazienza, un caffè bello caldo val bene l’attesa.

Si riparte non prima dell’appello, come in tutte le gite degne di questo nome. Per fortuna nessuno è rimasto a piedi. Dopo una lunga ricerca tra molte strade di campagna, finalmente appare il campo da gioco e con nostra grande sorpresa fa capolino uno splendido sole. Non sarà mica un segno propizio?

Cinque prodi genitori si fiondano nel paese alla volta della trattoria agognata per tutto il viaggio. Ma tornano poco dopo con la coda tra le gambe: il locale è chiuso e maledetto internet che si è dimostrato poco affidabile. La fame è tanta e meno male che l’ospitalità dei giocatori friulani è di tutto rispetto fornendo ottime salamelle, patatine e panzerotti locali. Una bontà.

Intanto entrano gli arbitri. E non credo ai miei occhi: una è donna. Mi sa che il football americano è uno dei pochi game al mondo dove una donna può arbitrare anche in partite disputate da maschi. Grande sport!

Il gioco parte subito con grande impeto da parte dei bergamaschi che in attacco sono irresistibili e mettono in saccoccia un touch down con Luca Aldrighetti. Sugli spalti si esulta. La difesa avversaria non riesce a contenere la furia dei leoni che si portano velocemente sul 32 a zero e finisce così il primo tempo di gioco. Arriva la pausa con lo stesso risultato.

I supporters non stanno nella pelle tanto è l’entusiasmo. Si torna in campo e la squadra friulana approfitta delle distrazioni della nostra difesa per accorciare le distanze.  Ma i nostri ragazzi non si perdono d’animo e, guidati dai consigli del coaching staff, si ributtano nella mischia. Entrano anche i novizi alla prima esperienza in campo e si percepisce la loro determinazione a dare il massimo. Bravi rookies!!! Le mamme e i papà sono al settimo cielo.

Fischio finale e via subito al pullman. Il viaggio di ritorno è lungo ma tutti parlano eccitati della prossima sfida in campo orobico con i Giants Bolzano. Ore 10 di sera, tutti a casa sani e salvi, orgogliosi della vittoria.

Hic sunt leones.