CRONACA DALLA TRIBUNA SEAMEN MILANO - HVM LIONS

SEAMEN MILANO - HVM LIONS

Cominciamo dalla fine. I nostri ragazzi hanno perso la partita dei play off per i quarti di finale contro i Seamen, una squadra fortissima e ottimamente organizzata. Niente da dire: si sono battuti con grande valore proprio come leoni. Diciamo la verità: chi l’avrebbe mai detto anche solo tre mesi fa che gli atleti bergamaschi sarebbero arrivati a mostrare il loro casco dorato sul terreno di gioco del Vigorelli di Milano? Anche i più ottimisti non avrebbero sperato tanto. E invece i nostri giovani lions ci sono riusciti e hanno dimostrato che, oltre alle capacità tecniche e tattiche, a volte basta un grande cuore e un po’ di carattere.

Otto di sera, tutti insieme al Vigorelli intirizziti dal freddo. Il velodromo è uno spettacolo di luci, simbolo di vittorie sportive e di grandi performance musicali che hanno fatto la storia della città. Qui Fausto Coppi nel 1942 fu primatista mondiale dell’ora e nel ’65 i Beatles tennero un concerto memorabile. Però mancano le salamelle e non ci sono nemmeno la polenta e le patatine del Lions Field che rendono l’atmosfera così familiare e amichevole. Non importa, ci accontentiamo dei super panini del chiosco street food.

Mentre i nostri atleti prendono confidenza con il luogo, i supporters vanno alla scoperta dello stadio e osservano l’incredibile pendenza delle curve. Inizia la partita. Dopo pochi minuti i “marinai” sono già in vantaggio. Gli orobici rispondono colpo su colpo cercando di limitare i danni ma ci mette lo zampino perfino la tecnologia e piombiamo al buio, nel “lato oscuro della forza”.  Che ci danneggia visto che determina il leggero infortunio di un nostro ragazzo che è costretto ad abbandonare il campo. 

E luce fu. Si riprende ma lo schiacciante predominio milanese porta a 35 a 0 il risultato alla fine del primo tempo. Sugli spalti grande tifo e tanto orgoglio nel vedere le maglie nere oro battersi senza perdersi d’animo. Inizio del secondo: la situazione rimane immutata e la gara termina con un 48 a 0 per i Seamen che accedono ad una ben meritata semifinale.

A tarda sera si torna a Bergamo già pensando al futuro prossimo. I coach sono soddisfatti delle prestazioni della U19 e stanno pianificando le attività per l’anno che verrà. I supporters e i genitori si prendono una pausa natalizia e il team food ne approfitterà per studiare qualche innovazione. Complimenti a tutti e buone feste. Arrivederci alle prossime imprese dei giovani Lions.   

Hic sunt leones